Aprire un blog di successo: le basi (puntata #1)

Aprire un blog di successo è il sogno di molti. Dallo studente universitario fresco di laurea al professionista che desidera reinventarsi, sono tante le tipologie di persone disposte a buttarsi a capofitto nel mondo del copywriting e del blogging. Non tutti ce la fanno: gli ostacoli lungo il percorso non mancano e la competizione è tanta,  soprattutto in certi settori. In collaborazione con Roberto, il docente dei nostri corsi di blogging e copy (il calendario uscirà a breve), abbiamo  deciso di aprire una rubrica in cui vi spiegheremo passo passo (puntata dopo puntata), come trasformare la propria idea di blog in un progetto di successo, e cioè in un progetto che vi consente di monetizzare e ottenere così un’entrata economica sicura. Fantastico vero ?

Già, ma per arrivare a questi livelli occorre saperci fare: non basta saper scrivere, bisogna applicare tecniche efficaci, come il SEO copywriting  o come il guest posting. Data la complessità della materia, abbiamo pensato di suddividere il tema “aprire un blog  di successo” in più  puntate, in modo da spiegare bene bene i tips (i trucchi) per centrare il bersaglio, evitando di sprecare tempo, energie e persino denaro (purtroppo succede). Vediamo allora il primo step con quelle che sono basi necessarie per avviare un blog di successo.

TROVARE  UNA CHIAVE DI COMUNICAZIONE VINCENTE

Alcuni parlano di “nicchia di  pubblico”, altri di “stile”, altri  ancora di “contenuti”. La definizione migliore da cui partire, tuttavia, è forse un’altra e si chiama “chiave di comunicazione”. Per capire di cosa parliamo, immaginiamo di buttarci subito nella mischia e ragionare sul nostro nuovo blog ai nastri di partenza. Vogliamo aprirlo davvero sulla cucina vegetariana? Non direi, perchè di blog del genere ce ne sono già tantissimi. Vogliamo declinarlo sulla cucina vegana? O sulla cucina con erbe spontanee? Sicuramente meglio, ma non abbastanza. Quello che ci potrebbe aiutare è trovare un punto di vista, una “chiave”, appunto, in grado di fare la differenza rispetto a  tanti altri blog simili o uguali.

Proprio quello che ha fatto il nostro docente Roberto con il suo blog In viaggio con Ermanno: non l’ennesimo blog sul mondo del camper, ma un blog focalizzato sui minivan in cui il protagonista è il minivan stesso (Ermanno). Ecco che in pochi anni si è  creata intorno aa questo blog una community, che conta oggi decine di migliaia di persone tra visitatori quotidiani, utenti Facebook, fan diInstagram e iscritti alla newsletter. Se il blog fosse stato aperto, nel 2015, parlando di camper in generale, di  certo non avrebbe avuto lo stesso successo che ha raggiunto in questo momento. La chiave di comunicazione è stata molto semplice: parlare di  viaggi on the road come nessuno aveva fatto prima !

IL NOME DEL BLOG: CONSIGLI PER NON SBAGLIARE

In fase  di ragionamenti e speculazioni,  è importante pensare anche al nome del blog. Questo deve avere caratteristiche specifiche, utili in tanti frangenti nei confronti del pubblico che dei motori di ricerca (Google in testa). Le caratteristiche di un nome superlativo sono:

  • brevità: evitare nomi troppo lunghi perchè difficili da ricordare e con più margine di errore in fase di battitura. Un nome breve sarà  composto al massimo da tre o quattro termini.
  • originalità: scegliere un nome capace di incuriosire, di brillare nella mediocrità del web, di spingere un perfetto conosciuto a dire, in definitiva, “forte, vediamo un pò di che parla questo”!
  • keyword: la parola “viaggio” nel dominio inviaggioconermanno.it non è lì per caso. Qui il discorso si fa articolato (lo approfondiremo nel nostro corso di copywriting base), diciamo tuttavia che se riusciamo a infilare dentro l’url una o due parole chiave tanto meglio, in futuro ci potranno fare molto comodo
  • unicità: essere originale è un conto, essere unici  è un altro. Quando pensiamo al nome del blog, dobbiamo anche verificare che non ci siano già blog simili al  nostro. Non basta usare il .com invece del .it (o viceversa), bisogna invece trovare un nome unico nel senso autentico del termine.

DALLA TEORIA ALLA PRATICA

Un blog di successo è un blog organizzato, capace di superare i primi mesi di vita  e l’entusiasmo  iniziale dell’autore o degli autori. Occorre prevedere da subito un piano editoriale mirato, con i titoli che vogliamo sviluppare mese per mese. E qui casca di  nuovo  l’asino, perchè come abbiamo avuto modo di constatare negli anni, sono in molti a non sapere esattamente di cosa parlare, o a sprecare fiato con articoli che non leggerà mai nessuno. Il piano editoriale è uno degli ingredienti essenziali, come il sale grosso quando si cuoce la pasta, o come il curry quando si cuoce il riso delle feste! Vedremo nel prossimo articolo e nella prossima puntata come pianificare un piano efficace partendo da semplici spunti e idee che ti frullano per la testa.

Continua a seguirci e se hai piacere, dai un’occhiata ai nostri corsi in aula!